Tensostrutture per magazzini

Desideri ampliare lo spazio della tua azienda senza intraprendere opere murarie o richiedere pratiche burocratiche lunghe e complesse?

La soluzione sono le tensostrutture per magazzini, realizzate in forme e materiali differenti, rifinite secondo le esigenze specifiche del cliente per creare un prodotto valido e duraturo nel tempo. In questo articolo vedremo nel dettaglio in cosa consistono e quali sono i criteri per scegliere il modello più idoneo al tipo di utilizzo che si intende farne

Perché scegliere una tensostruttura come magazzino?

È profondamente errato pensare che delle soluzioni di questo tipo non siano in grado di resistere alle intemperie e tendano a rovinarsi facilmente nel corso degli anni. In realtà il PVC o l'alluminio utilizzati sono materiali capaci di reggere egregiamente l'usura del tempo e delle condizioni avverse, assolvendo il compito di protezione esattamente nello stesso modo rispetto a un capannone in cemento. La merce sarà pertanto protetta e lo spazio dell'azienda incrementato senza un eccessivo esborso di denaro.

 

Il vantaggio delle tensostrutture consiste appunto nel risparmio economico in rapporto alla qualità del prodotto acquistato, oltre che nella possibilità di smontare e rimontare il vano dove più si preferisce. Nell'ottica di aziende con più sedi o soggette a frequenti spostamenti, questa è una caratteristica da non sottovalutare, in quanto consente di modulare la grandezza delle proprie filiali in qualsiasi momento. Infine, decidere di usufruire di un capannone rimovibile significa impiegare tempi di montaggio molto brevi, senza richiedere tutta la manodopera di cui un edificio in muratura necessiterebbe, riuscendo a ottenere un magazzino in meno di una settimana.

Le caratteristiche delle tensostrutture da magazzino

Le tensostrutture variano in primo luogo in relazione al materiale utilizzato, sono solitamente dotate di teloni in pvc, che possono però essere ignifughi, doppi e coibentati, in base alle esigenze e al luogo di montaggio.

 

Più il magazzino in pvc sarà completo, più in sicurezza saranno posti i materiali ricoverati al suo interno. Si può decidere poi se inserire delle feritoie per il ricircolo dell'aria, nel caso di prodotti che abbiamo bisogno di un ambiente arieggiato, delle chiusure semplici o speciali e dei canali di gronda, per favorire lo smaltimento dell'acqua piovana ed evitare che questa possa ristagnare sulla sua superficie.


La personalizzazione della struttura determina il prezzo che si andrà a spendere per acquistarla, che varia anche in base alla tipologia prescelta. Esistono ad esempio tensostrutture mobili, cioè dotate nella parte inferiore di ruote in acciaio che permettono un agevole spostamento ovunque (senza la necessità di dover smontare il tutto) o retraibili, formate cioè da un rivestimento che può essere chiuso su se stesso, aumentando o riducendo il volume in base all'esigenza del momento.

Come scegliere la tensostruttura da magazzino più adatta alle tue esigenze

Quando decidi di ampliare la tua sede servendoti di magazzini di questo tipo, devi in primo luogo stabilire dove andrà posizionata la tensostruttura e se nel corso del tempo necessiterà di essere spostata. In tal caso la soluzione con le ruote è certamente la migliore, poiché ti permette di decidere dove posizionare il tuo spazio aggiuntivo ogni giorno.


In secondo luogo sarà necessario stabilire un budget da non superare, in base al quale scegliere il tipo di personalizzazione richiesta. Il consiglio è quello di scegliere sempre materiali di qualità, che possano resistere meglio alle intemperie e permettere al prodotto di resistere per molto più tempo senza rovinarsi, garantendo sempre la giusta protezione a tutti i vari componenti riposti al suo interno.


Desideri ricevere maggiori informazioni?







captcha

Accetto il trattamento dei dati* (vedi informativa)

invia

torna all'elenco
Richiedi un preventivo